sabor de cuba scuola salsa balli caraibici padova

 clicca qui per essere sempre aggiornato sulle nostre novità ovunque Abbonati tramite il tuo account alle nostre news Feed RSS - Abbonati gratis a saborcuba.it per essere aggiornato sulle nostre novità

Bookmark and Share

Siti Amici Scambio Banner

logo sabor de cuba corsi salsa padova

iscrizione newsletter eventi sabor de cuba

entra nella nostra pagina su facebook

Seguici su twitter

entra nel nostro canale di u tube

Calendario completo eventi sabor de cuba

entra nel social network di Google con Sabor de Cuba

clicca ed entra nella nostra bacheca facebook per essere sempre aggiornato

entra in linked con sabor de cuba

unisciti al nostro blog

stage bachata sabor de cuba marzo 2017

nuovo corso base anno 2017

Clicca qui sotto scarica l'orario dei corsi

Word

Acrobat

La Salsa

La salsa è un ballo di coppia danzato con movimenti e regole codificate. Ci sono molteplici stili, scuole, e tecniche diverse; le principali sono la salsa cubana e la salsa portoricana, le quali a loro volta possono dividersi in altre sottocategorie (come la New York  Style)

LA STRUTTURA

L’elemento chiave della salsa è la pausa sul quarto e ottavo tempo del ritmo: durante l'esecuzione dei passi, per

ogni tre ballati ce n'è uno non ballato. Tale caratteristica varia in base allo stile di salsa a seconda della scuola e al gusto dei ballerini. Nonostante esistano sequenze e movimenti predefiniti chiamate figure la concatenazione delle stesse è basata sull’improvvisazione è quindi in base alla capacità e fantasia dei ballerini costruire i passi di danza durante tutto il brano musicale. La posizione iniziale dei ballerini è un abbraccio frontale asimmetrico in cui l'uomo posa la sua mano destra dietro la schiena della propria ballerina, e con la mano sinistra le tiene la mano.

Tale posizione è definita di coppia chiusa. Ma solitamente è abbandonata dopo poco, per lasciare spazio alla posizione di coppia aperta, che è il vero punto di partenza per le varie figure. Ci sono anche alcuni momenti in cui la coppia si divide e i due ballerini eseguono un assolo di passi (chiamati Pasitos), presenti soprattutto nella salsa portoricana. Meno frequente nello stile cubano, nel quale il momento di assolo è lasciato alla rumba cubana guaguancò.

In questo ballo (come negli altri  balli)  l'uomo guida  e la donna segue. L'uomo, mediante il linguaggio corporeo, comunica alla donna i vari spostamenti, giostrando opportunamente le varie pressioni con la mano destra sulla parte alta della schiena, sotto la scapola sinistra della donna, o alzando e abbassando le braccia, e imprimendo movimenti di rotazione.

salsa ballare

copertina hit salsa

IL RITMO

Gli strumenti musicale il cui suono viene solitamente preso come punto di riferimento per gli attacchi dei passi solo le congas e la clave. Per un ballerino di salsa la difficoltà principale è trovare la prima battuta essendo la sezione ritmica spesso molto articolata ed eterogenea, nei brani di salsa, i numerosi strumenti percussivi che si sovrappongono necessitano di un orecchio allenato, per far sì che il movimento del corpo si coordini al ritmo. Tale esercizio è sovente difficile per il principiante, ma man mano che si procede nell'apprendimento del ballo, l'abitudine all'ascolto genera la capacità di decodificare all'istante gli accenti delle varie percussioni; per trovare l'uno musicale e quindi la prima battuta di salsa è necessario anche un attento ascolto della voce solista e del coro, l'inizio del canto o particolari accenti della voce solista solitamente indicano l'uno musicale, mentre l'inizio del canto del coro spesso coincide con la quinta battuta. Esistono due modi principali di ballare la salsa: "sulla melodia" (quindi attaccando dal tempo 1) oppure "sulle percussioni" (quindi dal tempo 2) denominato "dos". Ballando sull'1 o sul 2 si è anche "in frase" . Questo è un discorso di tipo musicale, che si basa sugli "accenti" dei tempi forti 1 – 3 – 5 -7 e accenti deboli 2 – 4 – 6- 8. La salsa cubana andrebbe ballata sul tempo 1 , mentre la portoricana sul 2 cioè sul "dos" ma da alcuni ballerini viene ballata sull’1.Un'ulteriore è ballare sul break, tipico dello stile newyorkese ma ormai utilizzato anche nella portoricana perché più semplice da eseguire.

LE VARIE TIPOLOGIE DI SALSE

Nei paesi originari, ballare salsa ha sempre fatto parte della cultura e dell'identità collettiva in modo molto radicato. La versione che è stata esportata, ad uso delle scuole di danza, dei circoli, delle balere, è "ripulita" e confezionata secondo lo stile della salsa da spettacolo, contrapposto invece alla salsa da strada, ovvero quella propria dei paesi caraibici.

Nella salsa originaria che si balla por la calle, ritroviamo infatti un modo di ballare legato all'improvvisazione estemporanea, a volte poco coreografico, e improntato soprattutto nei movimenti corporei effettuati in perfetta sintonia con il partner.

La salsa da spettacolo, è più figurata e costruita, si dà maggiore risalto allo stile dei movimenti negli spazi e nei tempi "canonici" del ritmo, numerose sono le coreografie e le sequenze di passi codificate e acquisite come bagaglio personale dei ballerini; a volte, ciò va a discapito della "spontaneità" istintiva nel sentire 'proprio' il ritmo e le vibrazioni musicali. E’ comunque da dire che  pregi e difetti sussistono in entrambi gli stili.

Anche nella salsa, non mancano le contaminazioni con altri balli: alcuni maestri infatti, insegnano passi che includono dei movimenti presi a prestito dall'hip hop, dal funky, spesso inserendoli nelle coreografie abituali. Solitamente quello che attrae il principiante e lo invoglia ad imparare questo ballo, è il clima di allegria e divertimento che si percepisce nella maggior parte dei brani.

SOTTOCATEGORIE

Tra le nuove discipline derivanti dalle radici della salsa cubana e salsa portoricana sono da ricordare: Il Mambo New York style e la Los Angeles style. La prima nasce più come tecnica di insegnamento che come nuovo stile effettivo, in quanto usa il "break on two", metodo didattico creato da Eddy Torres per insegnare a ballare sul "due" della melodia o della clave, tipico della salsa portoricana.  Il Mambo New York style non si distingue in modo netto dalla portoricana, ma la interpreta in modo diverso soprattutto perché si utilizza il "Break". La Los Angeles invece si balla "sull'uno" tempo tipico della salsa cubana, quindi è una specie di misto , mantenendo il tempo cubano e rispettando la linea di ballo tipica della salsa portoricana,ma con la novità che vengono inserite tutte le figure degli altri balli e anche figure con posizioni acrobatiche( viene chiamata anche salsa free style). Tra le sottocategorie, è da evidenziare anche la nascita di una variante del ballo non ancora molto diffusa: la salsa cubana acrobatica, dove vengono inserite posizioni acrobatiche; a differenza della Los Angeles - dove queste vengono eseguite mantenendo la linea tra i ballerini - in questo caso le acrobazie vengono effettuate durante la rotazione verso destra tipico della salsa cubana. Uno stile invece che ha preso molto piede grazie ai molti artisti che lo hanno abbracciato è la Salsa Hip Hop. Questo stile è un insieme tra la salsa in linea Los Angeles Style, New York Style , Portoricana) o la Salsa Cubana l'Hip Hop. Con il termine salsa denominati vari ritmi, in gran parte caraibici, popolari in molte nazioni latinoamericane. Non è chiaro chi e perché abbia dato questo nome a tale genere musicale; ma esso risulta in ogni caso appropriato, in quanto si riferisce, per l'appunto, alla "mescolanza" di ritmi e sonorità musicali. Nel 1933 il cubano Ignacio Pineiro scrisse la canzone Echave salsita. Negli anni 40 Arsenio Rodriguez compose Papaupa, un son molto bello, e "Fuego en el 23".Negli anni 50 Beny More scrisse Vertiente Camaguey, Castellano que bueno baila usted,Santa Isabel de las layas e Soy Campesino.

sagoma ballerini salsa

la salsa immagine ballerini

La salsa incorpora vari stili e varianti; il termine può essere utilizzato per descrivere quasi tutti i generi musicali di derivazione cubana più popolari (come chachacha e mambo). Uno stile particolare fu sviluppato da gruppi di immigrati cubani e portoricani dell'area di New York City alla metà degli anni settanta, con derivazioni stilistiche come la salsa romantica degli anni ottanta. Le radici della salsa si possono ritrovare negli antenati africani che furono portati nei caraibi come schiavi dagli spagnoli. In Africa, è molto comune vedere persone che fanno musica suonando strumenti come la conga e la pandereta, strumenti comunemente usati nella salsa, creando una musica simile alla salsa.

Il più diretto antenato della salsa è il son montuno di Cuba, che è una combinazione di influenze europee e africane. La plena portoricana, il calypso di Trinidad, il reggae giamaicano, il rock americano, il merengue dominicano e la cumbia colombiana sono altre fonti di ispirazione durante il melting pot newyorchese degli anni 1970. Il background prevalentemente spagnolo di Porto Rico unito alle popolazioni africane, andaluse e indigene di Cuba formano le basi della salsa, a partire da Arsenio Rodriguez, Tito Puente, Tito Rodríguez, Perez Prado, Machito e Felix Chappotín, Aragon e Riverside negli anni quaranta.

Nei due decenni successivi, la continua successione di stili latinoamericani di successi come mambo, rumba, chachacha e charanga raffinano e sviluppano gli elementi del son montuno, raggiungendo una grande popolarità negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone.

La crescita della salsa moderna, comunque, si dice sia iniziata nelle strade di New York alla fine degli anni 1960. A quel tempo, il pop latino non era più una delle forze trainanti della musica americana, avendo perso terreno rispetto a doo wop, R&B e rock and roll. L'influenza degli immigrati latini, in particolare cubani e portoricani, a New York, e la volontà di queste persone di sentirsi più vicine ai loro paesi, portò alla crescita della salsa. La casa discografica di New York Fania Records lanciò molti dei primi cantanti e musicisti salsa. Fondata da Johnny Pacheco, l'illustre carriera di Fania iniziò con El Malo di Willie Colón e Héctor Lavoe nel 1967, seguito da una serie di melodie del son montuno e della plena che portarono allo sviluppo della salsa nel 1973.

Da New York, la salsa si espanse a Cuba, Porto Rico, Repubblica Dominicana, Colombia, Perù, Messico, Venezuela e altri paesi latinoamericani. Cantanti come Tito Puente e Celia Cruz divennero nomi familiari, non solo tra i latini del nordamerica ma in tutti i caraibi. Più tardi, gruppi come El Gran Combo e The Apollo All Stars con, tra gli altri, Roberto Roena ne seguirono le orme.

 

Gli anni settanta videro varie innovazioni musicali tra i musicisti salsa. I cuatro portoricani furono aggiunti da Yomo Toro e Larry Harlow introdusse il pianoforte elettronico, mentre voci come Cheo Feliciano e Celia Cruz adottarono alcune canzoni brasiliane. Ray Barretto, Tipica 73, Conjunto Clasico, Rubén Blades e Eddie Palmieri furono altri artisti importanti di quest'epoca, mentre Peregoyo y su Combo Vacano portarono influenze colombiane nella salsa e introdussero la salsa nel loro paese. Per l'inizio degli anni 1980, la lunga leadership di Fania Records fu indebolita dall'arrivo di TH-Rodven e RMM, mentre Joe Arroyo fece della Colombia un centro nevralgico per la salsa.

Gli anni ottanta furono un'epoca di diversificazione, mentre la salsa popolare si sviluppò nella dolce e tenera salsa romantica, con testi inneggianti all'amore e al romanticismo, e nella sua cugina più esplicita, la salsa erotica. Noches Calientes' di José Alberto (1984) è considerato l'inizio di quest'epoca che fu presto dominata da star portoricane. Per la fine degli anni ottanta, la salsa aveva influenzato il Latin rap e trovato artisti come Sergio George che avevano riportato la musica al mambo originario e aggiunto una importante sezione di trombone.

La salsa durante gli anni ottanta si espanse inoltre in Messico, Argentina, Perù, Europa e Giappone; in quest'ultimo paese, in particolare, fu resa popolare della famosa Orquesta del Sol. L'Orquesta del Sol divenne famosa anche in molti paesi latinoamericani. La Colombia continuò le sue innovazioni nella salsa per tutti gli anni ottanta e artisti come Fruko, Los Nemus del Pacifico e Latin Brothers aggiunsero influenze di cumbia, mentre gli anni novanta videro Carlos Vives inserire il vallenato nella salsa colombiana. Roberto Torres, originario di Cuba, inventò la charanga-vallenata negli anni ottanta, facendo di Miami un centro per la salsa. Questa situazione aiutò il lancio della carriera di Gloria Estefan, una cubana che divenne una grande star americana, e altri che aiutarono la nascita del Miami Sound, un miscuglio di rock e pop. La salsa venezuelana divenne popolare, specialmente Oscar D'Leon, mentre altri, come Nelson Pueblo, aggiunsero influenze di llanera. Cano Estremera divenne un famoso cantante di salsa alla fine degli anni ottanta.

Sviluppatasi dalla salsa cubana, la timba naque su ritmi songo e fu inventata da gruppi come Los Van Van e NG La Banda. Per l'inizio degli anni novanta, questo tipo di salsa originaria di Cuba divenne nota come timba ed ebbe successo in tutto il mondo. Un altro tipo di salsa cubana è il songo-salsa, molto veloce.

La salsa ha fatto segnare una crescita costante e ora domina le radio di molti paesi dell'America Latina. Inoltre, molti artisti latini, come Marc Anthony, e l'ancor più famosa Gloria Estefan, hanno avuto successo come crossover, entrando nel mercato pop angloamericano con hit dal gusto latino, solitamente cantati in inglese.

copertina cd salsaweek

Info: Marco tel +39 338 7909282  - E-mail : info@saborcuba.it 

Sabor de Cuba Associazione - Cod. Fiscale: 92191900288 - © Copyright 2017 saborcuba.it- saborcuba.it - tutti i Diritti Riservati - Sito Ottimizzato per 1024x768